L’OSTEOPATIA

 

 

L’Osteopatia è un sistema consolidato di assistenza alla salute, una medicina non convenzionale riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e definita nel 2007 come una medicina basata sul contatto primario manuale nella fase di valutazione, diagnosi e trattamento di diverse patologie.
Si tratta di una forma di assistenza incentrata sulla salute della persona piuttosto che sulla malattia e si basa sul considerare l’essere umano come l’unità del corpo e mente. Mira alla risoluzione delle problematiche attraverso la ricerca della sintomatologia manifestata e promuovere la diminuzione o l’eliminazione del disturbo, riequilibrando le tensioni e riportando armonia alla totalità del corpo. L’Osteopatia si avvale di un approccio causale e non sintomatico per scoprire le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi che possono sfociare in dolori di vario genere ma che, non necessariamente, sono causati dalla precisa locazione della zona dolorosa in sé. L’obiettivo del trattamento osteopatico è portare benessere alla totalità del nostro corpo, inteso anche come organismo nella sua vasta e affascinante complessità.


 

Andrew Taylor Still, fondatore osteopatia
Andrew Taylor Still, fondatore osteopatia

 

Il Dr. Andrew Taylor, alla fine del XIX secolo, scoprì le relazioni esistenti tra l’equilibrio funzionale dell’insieme delle strutture del corpo e la salute. Deluso dalla medicina tradizionale che non era riuscita a salvare i suoi tre figli colpiti dalla meningite, dopo anni di studio e sperimentazioni elaborò una nuova concezione del corpo umano ed un altro modo per curarlo.

L’innovazione in campo medico consiste in alcuni Princìpi Cardine di cui ancora oggi l’Osteopatia si avvale:

  • L’essere umano è un’unità dinamica di funzioni, il cui stato di salute è determinato da corpo, mente, e spirito.
  • Il corpo possiede dei meccanismi di autoregolazione e autoguarigione.
  • La struttura e la funzione sono reciprocamente inter-correlate.
  • La terapia razionale si fonda sull’applicazione di tutti e tre i principi.

 

TIPOLOGIE DI PROBLEMATICHE

Muscolo-Scheletriche, tra cui:

colpi di frusta, lombalgia, cervicalgia, sciatalgia, scoliosi, cefalea ed emicrania, ernie e protusioni, sindrome del tunnel carpale, dolori a spalla, gomito, polso, anca, ginocchio e piede, distorsioni alla caviglia e al ginocchio, epicondilite ed epitrocleite, periartrite e tendinopatie, artrosi, malaocclusione e click mandibolari, problemi posturali.

Viscerali, tra cui:

sinusiti e asma, stipsi e stitichezza, gastriti, reflusso gastro-esofageo, ciclo irregolare e doloroso, incontinenza urinaria, gonfiore alle gambe.