CAMPI DI APPLICAZIONE

Il progetto Osteomed LAB nasce dal desiderio di unire e veder collaborare discipline complementari e tutte orientate al riequilibrio psico-fisico del corpo umano.
Vari punti di vista per raggiungere lo stesso obiettivo nel modo migliore e più completo.



Con l’età i processi degenerativi e adattativi del corpo sono sempre più difficili da compensare.

L’osteopatia geriatrica può aiutare i soggetti anziani ad adattare in modo più dolce e graduale queste problematiche, migliorando così lo stato quotidiano di benessere e la qualità della vita.

Patologie come artrosi e dolori articolari sono da considerarsi fisiologiche, legati quindi al processo dell’invecchiamento, e i dolori causati da queste patologie portano ad adottare posture scorrette. Il trattamento osteopatico interviene per allievare la sintomatologia ristabilendo mobilità e funzionalità del corpo dell’anziano.

L’osteopata utilizza varie tecniche di mobilizzazione articolare per migliorare l’escursione e i gradi di movimento, tecniche mio-fasciali per agire sulla circolazione e lo stato tessutale e tecniche articolatorie per migliorare la completa postura generale del paziente, riuscirà a ridurre e/o eliminare il dolore e a migliorare notevolmente la qualità di vita.

AREE DI INTERVENTO

  • Artrosi
  • Periartriti
  • Dolore alla schiena
  • Dolori muscolo-articolari
  • Diminuzione o perdita della mobilità articolare
  • Rigidità delle articolazioni
  • Incontinenza urinaria
  • Instabilità/giramenti di testa
  • Sciatalgia
  • Dolori alle gambe

MAGGIORI INFORMAZIONI


La gravidanza è un evento molto speciale per ogni donna e rappresenta uno dei momenti più belli della sua vita. Durante la gravidanza, il corpo materno subisce varie modifiche strutturali e fisiologiche per ospitare la crescita del feto.

E’ molto importante quindi che questo processo non incontri ostacoli che possano quindi rendere difficoltosa la naturalità del cambiamento in atto. Il trattamento osteopatico in donne in gravidanza può migliorare l’omeostasi, migliorare il comfort e la qualità della vita permettendo, inoltre, un buon adattamento del corpo materno ai cambiamenti strutturali e fisiologici della gravidanza.

Il trattamento non costituisce nessun pericolo né per la mamma né per il bambino, ma è un valido aiuto per alcune sofferenze che lungo il percorso si potrebbero incontrare.

I principali disturbi che possono insorgere durante la gravidanza sono:

  • Mal di schiena; può essere avvertito in qualsiasi momento della gravidanza, ma si presenta più comunemente verso il 5°- 6° mese e tende ad intensificarsi gradualmente mano a mano che gestazione procede. In alcuni casi, il dolore nella parte bassa della schiena può cominciare già dopo 8-12 settimane dall’inizio della gravidanza;
  • Sciatalgia;
  • Dolori alla cervicale e mal di testa;
  • Difficoltà nella respirazione;
  • Problemi digestivi come bruciori, reflusso gastrico, nausea;
  • Infezioni del tratto urinario come incontinenza urinaria;
  • Difficoltà nel transito intestinale e costipazione;
  • Dolori alle gambe;
  • Problemi circolatori agli arti inferiori come  gonfiore e pesantezza alle gambe

OSTEOPATIA NEL POST-PARTO

Durante il post-parto l’osteopatia può essere un valido aiuto per velocizzare il recupero dell’equilibrio muscolo scheletrico e di eventuali esiti cicatriziali da taglio cesareo o da episiotomia.
Uno dei risvolti più fastidiosi della fase post-partum è una lieve incontinenza urinaria.
I trattamenti dell’osteopatia, mediante tecniche volte al rinforzo della muscolatura del pavimento pelvico e unita ad una ginnastica perineale, aiuta il processo di risoluzione della problematica.

OSTEOPATIA E ALLATTAMENTO

Le varie posizioni assunte dalla neo-mamma durante il periodo dell’allattamento a volte  possono predisporre l’insorgenza di alcune sintomatologie dolorose a carico della muscolatura dorsale e cervicale. I trattamenti dell’osteopata possono essere un aiuto nella risoluzione di queste problematiche, fornendo delle indicazioni adeguate che possano delineare le posture corrette da mantenere.

MAGGIORI INFORMAZIONI


L’Osteopatia pediatrica prevede trattamenti delicati e per nulla traumatici, adatti ai disturbi caratteristici dell’età evolutiva. Sin dalla vita intrauterina il neonato può aver subito dei “traumi” che possono provocare delle disfunzioni; il parto poi è il primo grande evento traumatico che ogni essere umano affronta e le sue dinamiche spesso lasciano lesioni che il bambino non riesce a risolvere in maniera spontanea.

Quali sono i principali disturbi che possono essere affrontati con l’osteopatia?

NEONATI

  • Difficoltà della suzione: difficoltà a poppare ed a nutrirsi
  • Coliche addominali, stitichezza
  • Disturbi del sonno
  • Reflusso Gastroesofageo e Rigurgito
  • Asimmetrie del cranio e della faccia
  • Otiti ricorrenti

BAMBINI

  • Problemi sinusali
  • Disturbi del sonno
  • Asma
  • Allergie
  • Mal di testa
  • Problemi posturali
  • Scoliosi
  • Dolori associati alla crescita

Adesso vediamo nel dettaglio quali sono i disturbi più frequenti.

Coliche: condizione fisiologica dovuta al graduale sviluppo del sistema gastro-intestinale, fastidiosa e faticosa da gestire per il bimbo e per i genitori.
L’osteopatia con un approccio delicato e senza controindicazioni può migliorare il transito, riduce la stitichezza e favorisce l’eliminazione dell’aria  permettendo una buona risoluzione del sintomo.

Reflusso: le cause del passaggio di materiale gastrico all’interno dell’esofago possono essere:
immaturità gastrointestinale, problematiche del sistema muscolo-scheletrico, diaframma, colonna dorsale, base cranica e la componente viscerale del torace. Con tecniche leggere si può migliorare la funzionalità delle strutture e ridurre i disturbi.

Otiti: condizione frequente causata dalla forma e posizione della tuba di eustachio che rende difficile un buon drenaggio del muco dall’orecchio verso le altre vie aeree, provocando dolore. Il liquido che non fluisce regolarmente facilita infezioni dannose; l’osteopatia, anche in questo caso, va ad agire su tutti gli ostacoli che impediscono il drenaggio fisiologico.

Plagiocefalia: condizione non fisiologica che interessa il cranio del piccolo. E’ un’alterazione della morfologia cranica causata da continue e ripetute sollecitazioni meccaniche dall’esterno applicate durante, prima o dopo il parto. Il cranio risulta asimmetrico e simile ad un parallelogramma e il trattamento manipolativo opera per prevenire o correggere tale situazione.

MAGGIORI INFORMAZIONI


Praticare sport è fondamentale per la salute e di conseguenza per la qualità della vita.

Mantenere il corpo in esercizio aiuta il corretto mantenimento dei tessuti, delle articolazioni e della circolazione. Ma spesso lo sport praticato intensivamente, la mancanza di conoscenze o la pratica di specifici sport portano l’atleta a incorrere in traumi che vanno trattati in modo consistente e repentino. L’osteopatia è un alleato importante nella risoluzione di un infortunio, nell’aumento delle performance e nella preparazione alle gare.
Negli anni l’attività sportiva crea nell’atleta stress e sovraccarichi che possono accumularsi e aumentare il rischio di infortuni. Il ruolo dell’osteopata è quindi studiare i disequilibri creatisi e risolverli mediante appropriate tecniche osteopatiche.
In sintesi, l’osteopata può essere più che un valido supporto allo sportivo dilettante e professionista sia per la risoluzione e prevenzione degli infortuni sia per l’ottimizzazione della prestazione.

 AREE DI INTERVENTO

  • Dolori muscolo-articolari
  • Disturbi post-traumatici
  • Distorsioni caviglia
  • Tendiniti
  • Stiramenti
  • Epicondilite/tunnel carpale
  • Fascite plantare
  • Aumento nelle performance

IL KINESIOTAPING

 L’applicazione del kinesiotaping avviene spesso al termine di un Trattamento Osteopatico.

Il Kinesiology Taping è stato fondato dal Dr.Kenzo Kase, in Giappone più di 25 anni fa, per favorire il processo di guarigione naturale del corpo. È una tecnica che consiste nell’applicazione di un nastro adesivo elastico sulla cute, con effetto terapeutico diretto locale e a distanza per via riflessa.
L’applicazione del nastro insieme al movimento del corpo produce micromovimenti del nastro che stimolano i recettori cutanei  e quelli degli strati sottostanti, inviando stimoli esterocettivi e propriocettivi a livello del sistema nervoso centrale, che determina una risposta muscolare riflessa.
Il nastro, stimolando la sensibilità esterocettiva, riduce la stasi linfatica ed ematica, migliora la microcircolazione locale e permette l’assorbimento di eventuali edemi.

Agendo su cute, muscoli, sistema linfatico, sistema venoso e articolazioni, il kinesiotaping raggiunge 6 obiettivi:

  1. Alleviare il dolore
  2. Normalizzare la tensione muscolare
  3. Rimuovere la congestione venosa e linfatica, migliorando il drenaggio locale
  4. Migliorare la vascolarizzazione sanguigna
  5. Correggere l’allineamento articolare
  6. Migliorare l’assetto posturale.

LA MASSOTERAPIA

 La massoterapia è un’antica forma terapeutica composta di un insieme di diverse manovre (frizione, sfioramento, impastamento, pressione) eseguite sul corpo per poter diminuire vari dolori muscolari (come contratture o stiramenti), dolori articolari, all’entare tensioni e affaticamento muscolare, per tonificare il volume di alcuni tessuti, ridurre la ritenzione idrica e la cellulite e ovviamente va anche a migliorare il benessere psichico del soggetto.

Esistono inoltre diverse tipologie di massaggio:

  • Massaggio igienico-estetico
  • Massaggio terapeutico per contratture muscolari,  dolori articolari, esiti cicatriziali, edemi, versamenti
  • Massaggio sportivo

MAGGIORI INFORMAZIONI